VOUCHER DIGITALI CCIAA - DOMANDE DAL 27 SETTEMBRE 

La Camera di Commercio di Ravenna stanzia 200.000 euro per la concessione alle imprese di contributi a fondo perduto per lo sviluppo di progetti di trasformazione digitale

Cos’è

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Ravenna, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro,

Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Beneficiari       

Micro, piccole e medie imprese con sede e/o unità locale nella provincia di Ravenna di tutti i settori economici

Caratteristiche ed intensità del contributo    I contributi hanno un importo unitario massimo di euro 4.000,00, non possono superare il 50% delle spese ammissibili, che non potranno essere inferiori ad euro 1.000. Per le imprese in possesso del rating di legalità e per imprese femminili o giovanili: premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto del de minimis.

Spese ammissibili       

Servizi di consulenza e formazione e/o acquisto di beni e servizi strumentali rispetto ai seguenti ambiti tecnologici:

Elenco 1 (il progetto deve riguardare almeno una delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi) 

  1. a) robotica avanzata e collaborativa;
  2. b) manifattura additiva e stampa 3D;
  3. c) internet delle cose e delle macchine;
  4. d) cloud computing;
  5. e) cyber security e business continuity;
  6. f) big data e analytics;
  7. g) intelligenza artificiale;
  8. h) blockchain;
  9. i) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  10. j) integrazione verticale e orizzontale;
  11. k) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  12. l) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  13. m) sistemi di e-commerce (escluse mere spese di web marketing);
  14. n) sistemi per lo smart working e il telelavoro (escluso il mero acquisto di smartphones e tablets);

Elenco 2 (il progetto può riguardare anche una delle seguenti tecnologie purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1):

  1. a) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  2. b) sistemi fintech;
  3. c) sistemi EDI, electronic data interchange;
  4. d) geolocalizzazione;
  5. e) tecnologie per l’in-store customer experience;
  6. f) system integration applicata all’automazione dei processi;

Le spese, al netto dell’IVA, devono essere integralmente fatturate e pagate tra il 1 gennaio 2022 e il giorno di invio della domanda di contributo.

Quando e come presentare la domanda

A pena di esclusione, le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere dalle ore 10:00 del 27 settembre 2022 e fino alle ore 12:00 del 14 ottobre 2022 .

Criteri valutazione delle domande    

Ordine cronologico di presentazione della domanda. In caso di insufficienza dei fondi, l’ultima domanda istruita con esito positivo è ammessa alle agevolazioni fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

Le imprese già beneficiarie del contributo a valere sul Bando voucher digitali I4.0 – annualità 2020 e annualità 2021 della Camera di commercio non potranno essere beneficiarie dell’agevolazione ai sensi del presente Bando.

 

Metromappa dei Servizi

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.